Languages

Mappa poi itineario

Lungo l'itinerario trovi

    You are here

    Padova. Anello fluviale

    Seguendo i fiumi, i canali e i navigli di Padova si ammirano scorci di grande interesse artistico, monumentale e paesaggistico.

     

    Facile escursione che si snoda su piste ciclabili per lo più sterrate. Prende il via dalle Porte Contarine (via Giotto), l’ex-porta di ingresso navale alla città e raggiunge poco dopo la cappella degli Scrovegni, scrigno che conserva i preziosi affreschi di Giotto.

    La prima via d’acqua che incontriamo è il canale Piovego, un'arteria artificiale lunga 11 chilometri che congiunge da ottocento anni Padova a Venezia attraverso il naviglio Brenta. Questa è stata la via di comunicazione più trafficata e più importante del territorio padovano. Nel primo tratto il percorso lambisce le mura veneziane e nei pressi del vivace quartiere universitario incontra l’elegante Porta Ognissanti. Questo monumento appare come un arco trionfale con un’originale scalinata in marmo che consente ancora oggi l'approdo delle barche.

    Lasciate le mura cinquecentesche, si procede controcorrente rispetto al corso dell’acqua, prima sulle sponde del canale San Gregorio e poi, oltrepassata la conca di navigazione di Voltabarozzo, sul canale Scaricatore, dove i padovani amano praticare sport. Giunti al Bassanello è interessante osservare l’andamento delle acque: parte entrano in città lungo il canale Tronco Maestro e parte escono in direzione sud, lungo il canale Battaglia. Il percorso prosegue per un tratto lungo l’argine sinistro del fiume Bacchiglione, e poi lungo il canale Brentella, fino a Limena, centro abitato dove è possibile ammirare alcune ville e l’antico casello idraulico dei Colmelloni. In questo punto il percorso intercetta il fiume Brenta, in un sito naturalistico di grande bellezza.

    Giunti nei pressi di una quercia secolare si devia su una strada campestre che conduce all’ingresso della ex-certosa di Vigodarzere, un autentico gioiello rinascimentale.

    Proseguendo, il corso del fiume si fa rettilineo e meno accattivante, ma dopo pochi chilometri si giunge a Stra, paese rivierasco dove si concentrano celebri ville venete come la villa Pisani, monumento nazionale. Nell’ultimo tratto, da Noventa a Padova si pedala nuovamente sul canale Piovego, dove si affaccia villa Giovanelli, ultima tappa prima di rientrare in città.

     

     

     

    Tipologia 
    Informazioni
    Informazioni Utili 

    Punto di partenza:Padova, Porte Contarine

    Punto di arrivo:Padova, Porte Contarine

    Lunghezza: 54 km

    Durata:1 giornata

    Livello di difficoltà: medio

    Dislivello: assente

    Adatto a: tutti

    Segnaletica: presente

    Tipologia di fondo: sterrato

    Tipologia: itinerario

    Intermodalità: nessuna

    Chilometraggio: 30-60

    Share Condividi
    m.danesin
    Anello fluviale

    Media gallery

    Media gallery
    m.danesinAnello fluviale

    Da non perdere