Languages

Mappa poi itineario

Lungo l'itinerario trovi

    You are here

    Dal Bacchiglione al Brenta. Vicenza, Padova, Venezia

    Padova si trova a metà strada tra Vicenza e Venezia. Le tre città d’arte sono tappe obbligate per coloro che vogliono attraversare il Veneto in bicicletta. L’itinerario proposto attraversa territori dal grande fascino come gli argini del Bacchiglione e la Riviera del Brenta.

    Dal centro di Vicenza, che lega il suo nome a quello del celebre architetto Palladio, si prende la ciclabile costruita sulla ex-ferrovia che costeggia la Riviera Berica. Dopo pochi chilometri appare in tutta la sua bellezza la villa Capra detta la Rotonda considerata simbolo di tutte le ville venete. A Longare si lascia la pista ciclabile e si seguono le strade campestri che conducono a Montegalda, dove dall’alto di una collina svetta la villa Grimani Sorlini. Poco dopo si prende l’argine sinistro del fiume e si entra in provincia di Padova. Tre borghi rurali allietano la pedalata: Santa Maria di Veggiano dove si concentrano notevoli costruzioni rustiche in un paesaggio agrario poetico; Cervarese Santa Croce, dove nei pressi di un antico mulino, una passerella ci permette di attraversare il fiume e raggiungere il castello di San Martino della Vaneza, che racchiude il Museo del fiume Bacchiglione e infine Creola, un altro borgo che conserva inaspettati monumenti storici, come l’arco di Sansovino, la barchessa Pisani e la chiesetta di Santa Maria del Carmine. Il percorso prosegue immerso nel verde del fiume, passando per il territorio di Selvazzano Dentro, fino ad arrivare alle porte di Padova.

     

    Presso il nodo del Bassanello è possibile entrare in città lungo le piste ciclabili urbane, oppure proseguire in direzione di Venezia seguendo il canale Piovego e il naviglio Brenta.  Nel primo tratto che corre lungo il Piovego, si segue una pista ciclabile non asfaltata ma sufficientemente comoda e scorrevole. Giunti a Stra, si lascia il canale e si segue l’argine destro del naviglio Brenta. Il percorso continua su strade secondarie poco trafficate ed attraversa tutta la celebre Riviera del Brenta, uno dei paesaggi fluviali più famosi d’Italia per la notevole concentrazione di ville venete e per la successione di paesi rivieraschi: Stra, Fiesso d’Artico, Dolo e Mira. A Mira la deliziosa riviera termina in bellezza con la Villa Foscari detta “la Malcontenta” vertice dell’architettura palladiana. Poco oltre, nelle vicinanze di Porto Marghera il paesaggio si affolla di stabilimenti industriali e la viabilità diventa caotica. Giunti a Mestre si consiglia di lasciare la bicicletta presso il parcheggio custodito della stazione ferroviaria e raggiungere Venezia in treno. La città lagunare tra le sue peculiarità che la rendono unica al mondo annovera anche quella di non consentire l’uso della bicicletta tra calli e campielli.

    Tipologia 
    Informazioni
    Informazioni Utili 

    Punto di partenza: Vicenza o Padova

    Punto di arrivo: Venezia

    Lunghezza: 80 km

    Durata: 1 giornata

    Livello di difficoltà: medio

     

    Adatto a: allenati

    Segnaletica: assente

    Tipologia di fondo: asfaltato

    Tipologia: itinerario

    Intermodalità: nessuna

    Chilometraggio: 60-80

    Share Condividi
    Dal Bacchiglione al Brenta
    Dal Bacchiglione al Brenta

    Media gallery

    Media gallery
    Dal Bacchiglione al BrentaDal Bacchiglione al Brenta

    Da non perdere