Languages

Mappa poi itineario

Lungo l'itinerario trovi

    You are here

    Abano Terme: orti, parchi e giardini

    Facile escursione che prende il via dal cuore della città termale e si sviluppa ad anello attorno ad essa, consentendo in questo modo di ammirare gli elementi del paesaggio rurale: dalle sistemazioni agrarie alle coltivazioni tradizionali, dalle case dei braccianti alle signorili ville venete.

     

    Da Abano Terme, Piazza della Repubblica, si costeggiamo villa Piave, raro e bell’esempio di architettura liberty con giardino dei primi del Novecento, si percorre via Mazzini fino all’ingresso di villa Bassi Rathgeb, sede di ufficio del Comune, sede di mostre temporanee e di un importante concorso ippico. Svoltando in via Appia Monterosso si raggiunge il Duomo intitolato a San Lorenzo Martire con campanile romanico. Poco oltre si ammira villa Malipiero – Rigoni con annessi oratorio e  torre colombaia.

    Riprendendo il percorso raggiungiamo il bel Museo della Maschera Amleto e Donato Sartori

    Le strade secondarie suggerite attraversano angoli di campagna chiusi da siepi o più raramente da filari di alberi e viti come era uso della tipica sistemazione agraria alla padovana, che presentava il profilo dei campi con una curvatura a “dorso di mulo”.

    In breve si fa ritorno nel centro termale e lo si attraversa fino a fermarsi davanti al Montirone. Questa altura di travertino (roccia chiara e porosa) adibita a giardino pubblico si differenzia dalle altre colline euganee per la sua particolare genesi geologica: essa infatti è l’unica ad essersi originata dai sedimenti calcarei prodotti dalle abbondanti sorgenti termali che sgorgavano libere fino alla metà del secolo scorso.

    Si riprende a pedalare sulle piste ciclabili in direzione di Monteortone per immergersi nuovamente nel paesaggio agrario di Abano, qui arricchito dalla varietà delle forme dei Colli Euganei. Isolati rispetto a tutto il gruppo collinare i colli Ortone e Rosso sono rivestiti di un manto forestale selvatico che contrasta con la dolcezza della campagna circostante. A  Monterosso è possibile prevedere una sosta rilassante nel bel parco pubblico di villa Monzino, detta la Bembiana. A Feriole dove incontriamo la villa Foscolo che prende il nome dal celebre scrittore che in questo luogo compose il suo primo capolavoro  “Le ultime lettere di Jacopo Ortis”. Di notevole interesse è anche il vicino complesso Milan, un raro esempio di corte rurale edificata in stile neoclassico.

    All’altezza dell’edicola votiva dedicata a Sant’Antonio si svolta a destra in via Pezzolo al termine della quale una comoda pista ciclabile ci riporta a villa Bassi Rathgeb.

    Tipologia 
    Informazioni
    Informazioni Utili 

    Partenza : Abano Terme, Piazza Repubblica
    Arrivo : Abano Terme, Villa Bassi Rathgeb
    Lunghezza: 18 km
    Durata massimo 3 ore
    Livello di difficoltà: facile

    Adatto a: Therme&Bike
    Segnaletica: assente
    Tipologia di fondo: asfaltato
    Tipologia: escursione
    Intermodalità: nessuna
    Chilometraggio: 0-30

    Share Condividi
    Abano Terme

    Media gallery

    Media gallery
    Abano Terme

    Da non perdere